Binderi in porfido

I binderi in porfido sono elementi la cui forma ricorda grossolanamente un parallelepipedo. Vengono utilizzati per il contenimento e la delimitazione delle pavimentazioni esterne, ma anche come vero e proprio elemento per pavimentare. I vari tipi si distinguono in base alla loro larghezza ed altezza che ne determinano l’uso finale: i tipi più piccoli servono come elementi sia per la pavimentazione che per il contenimento di altre pavimentazioni; quelli più grossi per la formazione di veri e propri cordoli.

Le pavimentazioni eseguite con i binderi hanno la caratteristica di essere di lunga durata anche con molteplici sollecitazioni meccaniche date da traffico pesante. Questo li rende ideali per una pavimentazione urbana carrabile.

Tabella dati tecnici binderi in porfido

Nome commerciale Porfido del trentino
Colore Rosso, grigio, rosso violetto e ruggine o miscele
Lavorazione ottenuti con spacco meccanico da materiale stratificato con piano naturale
TIPOLOGIA SPESSORE
(mm)
LUNGHEZZA (mm) PESO
(Kg/m²)
TIPOLOGIA PAVIMENTO CONSIGLIATA DESTINAZIONE D’USO POSSIBILE SPESSORI UTILI PER POSA (mm)
testa mm 100 da 50 a 80 da 150 a 400 18 Giulio Cesare Contenimento a raso pavimenti in cubetti 4/6 e 6/8
pedonale
veicolare leggero
da 100 a 120
testa mm 100 da 80 a 110 da 150 a 400 22 Giulio Cesare Contenimento a raso pavimenti in cubetti 6/8 e 8/10
pedonale
veicolare pesante
arredo urbano
rotatorie
da 150 a 160
testa mm 120 da 100 a 150 da 150 a 400 35 Giulio Cesare veicolare pesante da 180 a 200
testa mm 120
(gigante)
da 150 a 200 da 200 a 400 60 Delimitazione e contenimento marciapiedi
aiuole
da 230 a 250
testa mm 140
(gigante)
da 150 a 200 da 200 a 400 70 Delimitazione e contenimento marciapiedi
aiuole
da 230 a 250

Altre domande?

Per richieste, curiosità e desideri, scrivici, ti risponderemo in breve tempo.
Email