Galileo

Il cubetto: un formato per tutti gli scopi

Il cubo è certamente la figura solida per eccellenza che d’istinto si associa a precisi concetti matematici tra cui l’ortogonalità, la simmetria e la regolarità di sviluppo. I cubetti in pietra, messi a pavimento e posizionati secondo sequenze ordinate, reticolari, ma anche in allineamento semplice o modulare, consentono di ottenere molteplici obiettivi prospettici, con effetto di convergenza, di espansione, di razionale distribuzione e persino di contrasto. La linea Italporphyry Galileo con cubetti squadrati in porfido del Trentino nasce per soddisfare precise aspettative di risultato che sappiano bilanciare armonicamente tra loro l’importanza della tessitura con il necessario rigore geometrico.

Realizzazioni

Tabella tecnica

La linea Galileo privilegia il cubetto in porfido trentino, con testa regolare quadrata, a piano naturale di cava, nelle diverse colorazioni, lati a spacco disposti a file parallele. Gli spessori differenti delle tipologie consentono una grande versatilità di impiego.

Nome commerciale Porfido del trentino
Colore Rosso, grigio, rosso violetto e ruggine o miscele
Lavorazione Ottenuti con spacco meccanico da materiale stratificato con piano naturale
TIPO
(mm)
SPESSORE
(mm)
PESO
(Kg/m²)
DESTINAZIONE D’USO POSSIBILE SPESSORI UTILI PER POSA (mm)
80x80 da 40 a 60 100 pedonale
veicolare privato
da 90 a 100
da 55 a 80 140 veicolare leggero da 120 a 140
90x90 da 40 a 60 da 180 a 190 pedonale
veicolare privato
da 90 a 100
da 55 a 80 140 veicolare leggero da 120 a 140
100x100 da 40 a 60 100 pedonale
veicolare privato
da 90 a 100
da 55 a 80 140 veicolare leggero da 120 a 140
da 75 a 110 190 veicolare pesante